Oratorio della Vergine del Buon Consiglio (Porbetto)

Sul bel pianoro a 700m di altitudine sorge isolato l'oratorio della Vergine del Buon Consiglio la cui origine risale sembra al 1572, data della sacra immagine tuttora conservata. L'edificio ha assunto la sua forma attuale nel corso del Settecento (1711-1727, 1743 e 1773). L'interno assai semplice, è impreziosito da un bel coretto con il dipinto della Madonna in trono entro una leggiadra decorazione in stucco rococò e da un paliotto in scagliola del 1748 di Giuseppe Maria Pancaldi di Ascona. Non sappiamo se la cappeletta montana di Porbetto sia sorta nel 1572 o se in quell'anno ne sia stata rinnovata soltanto l'immagine a fresco della Madonna col bambino e se quest'opera devozionale sia in rapporto con la visita e la predica dell'arcivescovo Carlo Borromeo di due anni prima a Brissago. Le visite e i decreti consultati sono muti, nè si anno notizie della cappella fino al 1711 quando il popolo di Brissago "essendosi rissolto…d'erigere un oratorio per potervi cellebrare nel luogo detto Madonna di Porbetto, ove si venera la B.Vergine dipinta in una capella" ottiene licenza di lavorare nei giorni festivi per condurre i materiali per la costruzione dell'oratorio.